Il primo capitolo del libro (pdf)

Albino e Gianandrea Zanone
Luci e ombre a Sopralacroce

Collana: Biblioteca del Grifo
Formato: 15x21 cm
Pagine: 296
Prezzo: € 20
Isbn: 978-88-95952-67-3
 

Sandro Antonini
Brigata Coduri

Sandro Antonini
Guerra civile

Sandro Antonini
Io, Bisagno...

Sandro Antonini
Tigullio giorno e notte

Mauro Baldassarri
Monumenti di carta

Francesco Baratta, Giuseppe Boccoleri
L'insediamento di un'industria
siderurgica nel levante ligure
agli inizi del novecento

Giordano Bruschi
Quelli dei comitati

Vittorio Civitella, Elvira Landò Gazzolo
Madri di guerra. Lettere a Natalia

Marco Fantasia
Una storia sorridente

Dario G. Martini
Genovesi malelingue

Giulia Oneto
Leivi ieri

Giuseppino Stevané, Sandro Antonini
I padroni del vapore

Giorgio Getto Viarengo
Chiavari

Giorgio Getto Viarengo
Il naufragio del Sirio

Giorgio Getto Viarengo
Il ramarro e la sua coda

Luigi Vinelli
Benedetto XV costruttore di pace

Luigi Vinelli
Fortunato Vinelli

Luigi Vinelli
Portofino

Albino e Gianandrea Zanone
Luci e ombre a Sopralacroce

Albino e Gianandrea Zanone

Luci e ombre a Sopralacroce

Storia e testi tra Settecento e primo Novecento

Questa operazione è capace di un vero miracolo: dare la dignità al luogo e renderlo riconoscibile, unico! La ricostruzione qui trova, per usare una parola oggi di gran voga, un'applicazione, un metodo che diventa razionale, che sistema i mille tasselli dispersi e permette la precisa rilettura.

Sono certo che chi ripercorre il lungo percorso compreso tra le "Luci" e le "Ombre", troverà un luogo straordinario, dove i destini degli uomini si sono consumati, nei mille passi di antichi cammini, da Sopralacroce ai confini della grande Europa, raggiunti questi il salto verso i continenti d'oltre Oceano. Per questi uomini il mondo era già piccolo, era in quello che desideravano e cercavano in continuazione: il poter vivere! Andando a scoprire la "Merica" nel chiavarese, per balzare in quella vera e poter scrivere "le lettere dal mondo".

I secoli diventano sempre più brevi, come il Mediterraneo per chi parte da Sopralacroce e deve raggiungere la Corsica, quel viaggio segnato da ingiustizie inenarrabili, da colpi di remi dati guardando il castagno portato dai boschi di Liguria e piantato in terra Corsa. Quei cento castagni poggiati sui carabottini sulla prua dei gozzi, per essere mesi a dimora e costruire la "foresta di Coti di Chiavari". Sono ancora tutti in fila, alti e secolari, con le fronde mosse dal maestrale, muti, unici testimoni rimasti per raccontare quella storia di deportazione, intere famiglie qui portate dai nostri monti. Leggere questo libro è ripercorre un tempo dilatato, ritrovare nomi e cognomi di protagonisti di una storia che è scritta oggi, ma letta in secoli di riferimenti, di segni, di pietre e alberi.

Questo lavoro permetterà di scongiurare l'ennesima distruzione, queste pagine conserveranno per sempre le mille storie restituite che dormivano tra vecchie carte, foto sbiadite, lettere quasi illeggibili... Luci e ombre a Sopralacroce: una microstoria costruita con la lente del ricercatore, per donare una pagina di cultura custodita tra le nostre montagne.
 

Albino Zanone (1936) di antica famiglia della frazione Zanoni (800 metri da Prato), si laurea in Lettere a Genova e da anni si occupa anche di storia locale: La miseria del 1700 e i "battibirba" di Sopralacroce, in Prato Sopralacroce e la triste emigrazione in Corsica nel 1714, (Atti del Convegno, Sopralacroce 10 agosto 2003), coordinatore F. Casaretto, Genova 2005; Da Sopralacroce al mondo, in Da Chiavari al mondo. Vagabondi Birbanti Emigranti, a cura di G. Viarengo, Chiavari 2004; Sopralacroce in America (in corso di stampa).

Gianandrea Zanone (1968) si laurea in Storia medievale a Genova e scrive sul medioevo di Massimo d'Azeglio («Bollettino Bibliografico Subalpino» '97, «Studi Piemontesi» 2011), sulle crociate («Studi genuensi» '98) e su letterati quali Renato Serra e Cesare Angelini: «Il lettore di provincia», '94, '96 (2), '99, 2009, 2010; «Archivi del Nuovo», '98; «Studi Romagnoli», 2011; «La Piê», 2013, 2014.