Le prime pagine del libro (pdf)

Patrizia Defranceschi
Venì, no tengas miedo.

Collana: I Portici
Formato: 12x19 cm
Pagine: 64
Prezzo: € 10
Isbn: 978-88-94851-67-0
 

Sandro Antonini
La luce sporca

Elisa Bixio
La logica del pesce rosso

G.B. Canepa ("Marzo")
La nonna era genovese

Umberto Vittorio Cavassa
I giorni di Casimiro

Mauro Alfredo Colace
Mantovani. Il sogno e la realtÓ

Mauro Alfredo Colace
Nessuna speranza

Carmelo Conforto
Onde

Nicoletta De Bellis
Fa' che non sia femmina

Patrizia Defranceschi
Venì, no tengas miedo

Carlo Doria
Futura

Carlo Doria
Frontiere

Carlo Doria
L'amore da grandi

Carlo Doria
The Best

Carlo Doria
29 racconti

Carlo Doria
Balzaaa!

Carlo Doria
Variety

Ippolito Edmondo Ferrario
Miracolo a Castelvecchio di Rocca Barbena

Paolo Fiore
Il suono del silenzio

Paolo Fiore
Il dolce tempo della raccolta

Paolo Fiore
Pascolare il vento

Barbara Garassino
Passi fra le ombre

Giorgio Grosso
Da grande voglio fare l'astronauta

Lorenzo C. Loik
Lo psiconauta. Sballo in riviera

Lorenzo C. Loik
I sogni in bianco e nero di Jacopo Rabbi

Lorenzo C. Loik
Sullo specchio dell'ascensore noto sempre dei puntini bianchi

Anna Lajolo, Guido Lombardi
Bella Ŕ la luce del giorno

Guido Lombardi
Le storie che noi siamo

Guido Lombardi
Andiamo a vedere il mare

Guido Lombardi
Acqua dolce

Maurizio Pasqui
Due ruote, due matti, una tenda

Giovanni Rocca
Contratto per un viaggio

Franca Sira Sulas
Le rose del Bosforo

Edoardo Torre
I gatti rossi

Patrizia Defranceschi

Venì, no tengas miedo

A passo di danza fuori dalla violenza

Venì, no tengas miedo. A passo di danza fuori dalla violenza è il racconto emotivamente forte e coinvolgente di come una donna, picchiata e umiliata fra le mura domestiche dall'uomo che ha amato, dopo aver perso fiducia in se stessa e negli altri, arrivando a sentirsi una creatura inutile e priva di valore, sia riuscita attraverso la danza a ritrovare la voglia di vivere.

Recuperando, a poco a poco, confidenza con il proprio corpo ormai percepito come estraneo e ritrovando la capacità di affidarsi alle mani e ai movimenti di un compagno, di entrare senza paura in contatto con il suo corpo, così come prevede il tango, il ballo pi¨ sensuale, che richiede ai protagonisti un'intesa totale, fisica e psicologica.
 

Patrizia Defranceschi ha insegnato per quarantadue anni nella scuola media di primo grado. Ama profondamente il suo lavoro: stare con i ragazzi insegna a vivere in ogni momento e mette continuamente alla prova con noi stessi, insegnando con la nostra coerenza e la nostra credibilità. Nel 2008 ha creato l'associazione culturale L'incantevole aprile che si occupa di libri e di letteratura. Organizza letture teatralizzate in collaborazione con diverse importanti strutture culturali. Dal 2010 si interessa attivamente di sensibilizzazione per la prevenzione della violenza di genere e da due anni è socia attiva del Telefono Donna Centro Anti Violenza di Chiavari. In questo ambito ha potuto mettere a frutto anche le conoscenze acquisite con lo studio della danza.