Le prime pagine del libro (pdf)

Nicoletta de Bellis
Fa' che non sia femmina

Collana: I Portici
Formato: 12x19 cm
Pagine: 152
Prezzo: € 13
Isbn: 978-88-95952-36-9
 

G.B. Canepa ("Marzo")
La nonna era genovese

Umberto Vittorio Cavassa
I giorni di Casimiro

Mauro Alfredo Colace
Mantovani. Il sogno e la realtà

Mauro Alfredo Colace
Nessuna speranza

Carmelo Conforto
Onde

Nicoletta De Bellis
Fa' che non sia femmina

Ippolito Edmondo Ferrario
Miracolo a Castelvecchio di Rocca Barbena

Paolo Fiore
Pascolare il vento

Barbara Garassino
Passi fra le ombre

Giorgio Grosso
Da grande voglio fare l'astronauta

Lorenzo C. Loik
Lo psiconauta. Sballo in riviera

Lorenzo C. Loik
I sogni in bianco e nero di Jacopo Rabbi

Lorenzo C. Loik
Sullo specchio dell'ascensore noto sempre dei puntini bianchi

Anna Lajolo, Guido Lombardi
Bella è la luce del giorno

Guido Lombardi
Le storie che noi siamo

Guido Lombardi
Andiamo a vedere il mare

Guido Lombardi
Acqua dolce

Maurizio Pasqui
Due ruote, due matti, una tenda

Giovanni Rocca
Contratto per un viaggio

Franca Sira Sulas
Le rose del Bosforo

Edoardo Torre
I gatti rossi

Nicoletta de Bellis

Fa' che non sia femmina

Il complicato, divertente, irrinunciabile rapporto di una coppia conflittuale per eccellenza, quello di una madre e di una figlia che sta diventando donna, è l'argomento principale di cui Daniela, la protagonista, racconta in questo libro.

Lo sfondo è quello di una Milano in continua trasformazione che sembra accompagnare la trasformazione fisica e interiore di Laura da ragazzina volubile a giovane donna, attraverso altalene umorali e inevitabili conflitti generazionali.

Daniela descrive questa vicenda con ironia e tenerezza all'interno di una storia più ampia che vede entrare in gioco anche il marito, il figlio più giovane in procinto di affrontare a sua volta il delicato periodo dell'adolescenza, gli amici, il lavoro. Tutto è narrato con passione e allegria.
 

Nicoletta de Bellis vive a Milano con il marito Maurizio e i figli Claudia e Corrado. È alla sua prima pubblicazione. Di lei Lella Costa ha scritto: "Il tuo modo di scrivere mi sembra pieno di grazia e di umorismo, e soprattutto privo di pomposità e ridondanza. Io le considero delle autentiche piccole virtù!". Sta già lavorando al secondo libro.