Francesco Baratta, Angelo Coriandolo
Brea. Pescatore, operaio, artista

Collana: Biblioteca dell'Arte
Formato: 24x24 cm
Pagine: 194
Prezzo: € 15
Isbn: 978-88-94851-15-1
 

Sandro Antonini
Giacomo Borasino: l'arte della fotografia

Francesco Baratta | Andrea Lavaggi
Da Segesta Tigulliorum a Sestri Levante

Francesco Baratta | Angelo Coriandolo
Brea. Pescatore, operaio, artista

Maria Antonietta Caronia Alberti
La memoria dei luoghi. Santa Brigida e il convento di Scala Coeli a Genova

Guido Lombardi
Ritratti chiavaresi

Riccardo Penna
Chiavari. Ritratto di città

Franco Tavaroli
Viandando

Francesco Baratta, Angelo Coriandolo

Brea. Pescatore, operaio, artista

ęA Sant'Anna, nei pressi delle gallerie, sulla passeggiata che porta il suo nome, Giambattista Carniglia ďBreaĒ usava trascorrere il suo tempo libero, guardando il mare. "Se non sapevi dov'era, potevi scommettere di trovarlo a guardare il mare Ė racconta la figlia Gabri Ė. Raccoglieva un legno, ci disegnava sopra". A leggere il libro che gli Ť stato dedicato, pare di vederlo Brea con lo sguardo rivolto alla penisola di Sestri Le-vante e al mare che la lambisce. Raccoglie un sasso, un legno umido e la fantasia di artista si mette in moto. Il profilo della sua terra Ė che non ha voluto lasciare neppure per tentare una promettente carriera da scultore a Milano Ė ispira i suoi racconti. Ed ecco che la storia dell'uomo e quella del luogo si allacciano assieme.

Pescatore (che pativa il mare), operaio, artista sono le parole con cui Ť stato defini¨to. Le prime due lo accomunano a buona parte dei suoi coetanei, sestrini di un tempo andato che resiste solo in parte e in forma assai diversa. Il terzo appellativo, artista, quello no: calza a Brea e a pochi altri. [...]

Molte delle opere sono nate nello studio e magazzino affacciato sulla spiaggia di Portobello, sulla balaustra che separa la via dei Cappuccini dalla spiaggia, dove le foto lo ritraggono mentre imprime gli ultimi dettagli ai suoi lavori. Le sculture oggi popolano la casa della figlia Gabri, custode anche dei racconti, dei dipinti, delle poesie che porta¨no la firma di Brea, prima di tutto artista di Sestri LevanteĽ.
(Dalla Postfazione di Sara Olivieri)
 

Francesco Baratta ha pubblicato recentemente: Controcorrente (Le Mani, Microart's ed., 2003); Il Domenicano Monegliese Padre Raimondo Spiazzi, Atti Convegno (Emiliani, 2004); Le Radici Cristiane delle Liguria Orientale, vestigia e luoghi di culto (Fratelli Frilli Editori, 2006); Colori e Silenzi delle Cinque Terre... e dintorni (Fratelli Frilli Editori, 2006); con C. Oneto e M. Garreffa, Un Anno Insieme. Telepace (Fratelli Frilli Editori, 2006); con A. Lavaggi, Storia, Arte e Fede nel Tigullio Mariano. Santuari della Diocesi di Chiavari (Fratelli Frilli Editori, 2007); Don Nando, Dall'Eucarestia alla Caritŗ (InternÚs ed., 2008); con Andrea Lavaggi, Da Segesta Tigulliorum a Sestri Levante, Storia Arte e Fede (InternÚs ed., 2009); con F. Brugnoli, Frati Cappuccini a Sestri Levante, 400 Anni fra Noi (Robecca d'Oglio, 2010); Quattrocento Anni Santuario N.S. dell'Orto (Grafica Piemme, 2010); L'intervista (Grafiche Rotomec, 2011); Serra International nel Tigullio (Grafiche Rotomec, 2011); con A. Lavaggi, Giampiero Barbieri, Alla Scoperta del Patrimonio Artistico di Sestri Levante; con G. Boccoleri, Insediamento di un'Industria Siderurgica nel Levante Ligure agli inizi del Novecento. Primi Quarant'anni della Tubifera a Sestri Levante (InternÚs ed., 2012); La Societŗ Operaia Cattolica di Chiavari in cammino oltre i... centotrenta (Ligurgraf, 2013; con P. Pezzi, Da San Quirico a San Bernardo. Storia e Leggenda... e gli eremiti del monte Carmelo (il Geco ed., 2014); Sulle note della Grazia (I ed., Grafiche Rotomec, 2014, II ed. InternÚs ed.); Sciu Prevostu (InternÚs ed., 2015); Il protagonista silenzioso. La vocazione di don Luciano Serra (InternÚs ed., 2016); Don Marcello Botto. Un parroco e la sua chiesa (il Geco Ed., 2016); Preti in paradiso. Da un seminario fecondo di vocazioni. Edizione speciale per Papa Francesco (InternÚs ed., 2017).

Angelo Coriandolo Ť nato a Chiavari nel 1965. Ha collaborato per molti anni con la redazione genovese de "Il Giornale" e successivamente con Entella Tv. Ha svolto un lungo periodo di volontariato all'emittente diocesana Teleradiopace di Chiavari, poi presso l'Associazione Culturale Levante Sport TV. Da parecchi anni partecipa alla redazione del bimestrale "Il Villaggio", voce della omonima opera diocesana fondata da don Nando Negri.